L’ultima ultima novità dettata dal Codiv19 è stata quella di creare un opuscolo tascabile e aggiornato sull’arrampicata e il boulder della Pietra di Bismantova.

Una coppia nata da una passione comune: la Pietra di Bismantova. Lui “il vecchio”, attivo e creativo come nessun altro, ha incontrato il “cinno” arrampicatore ipereccitato e gli ha trasmesso l’amore per questo millenario monolite. Insieme hanno vissuto per Lei, costruendo, modificando e realizzando opere che ancora oggi vengono contemplate dalle nuove generazioni di “locuste”. Il “cinno” non smetterà mai di ringraziare il “vecchio” per quello che ha fatto e sta ancora facendo.

#lamiglioremascheraeunsorriso
Alex Stecchezzini e Umberto Fontanesi Copyright© 2020

COMPERA ONLINE su AMAZON:

Opuscolo della Pietra.  ACQUISTA
oppure direttamente alla Pietra di Bismantova.

Per raggiungere il Sasso Akab, scendere verso la “foresteria” dal Piazzale Dante, e ai suoi piedi si imbocca il sentiero “carraia 697” che si inoltra nei campi sottostanti alla Pietra.

Proseguire fino ad un evidente bivio che sale con una pendenza minima verso sinistra e passa davanti al Sasso Horus.

Proprio dal lato opposto del Sasso Moby Dick, in riferimento alle vie di inizio settore “strapiombanti con tetti” sulla sinistra parte un sentiero in direzione della Pietra, il sentiero sale di 30 metri dopo ci si trova alla base del sasso.

Questo sasso non ha vie particolarmente difficoltose, sono ricavate da una lastra compatta di arenaria che esce perpendicolarmente dal terreno quasi come se fosse stata tagliata di proposito.

Arrampicata un po’ morfologica su piccole prese scavate, ma ottima per chi inizia a muoversi.

  • Esposizione: EST – NORD EST
  • Avvicinamento: 1 minuto dal Sasso Moby Dick  – 20 minuti dal Piazzale Dante
  • Chiodatura da: 70 cm a 140 cm con: FISHER e CATENE
  • Accoglienza: nessun problema per più persone
  • Confort: Perfetto per famiglie e ampio spazio alla base

Sasso Akab

Avviso Importante!

Per ridurre gli inevitabili rischi insiti nella pratica dell’arrampicata è indispensabile l’uso del caschetto e l’impiego di un nodo di sicurezza in fondo alla corda. I dati qui presentati possono essere incompleti o inesatti. E’ fondamentale quindi, che l’arrampicatore valuti attentamente l’opportunità di affrontare una via sulla base della propria esperienza, di un ispezione accurata della parete, e dei consigli degli altri frequentatori. Il sito www.alexstecchezzini.it non fornisce alcuna garanzia sulla validità dei dati presenti sul sito, e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati dall’utilizzo degli stessi.