Questo é un comodissimo settore situato sul sentiero che porta al Pilone Giallo, si trova proprio sul sentiero in prossimità di un grande tavolo fatto con un grosso masso recuperato dalla frana. Ci sono vie molto particolari, e intense nella parte centrale e sinistra, invece nella parte all’ombra, ci sono nuove vie proprio verso la fine del sasso.

Sasso sul Sentiero

  • Esposizione: EST – SUD EST
  • Avvicinamento: 5 minuti dal Rifugio
  • Chiodatura da: 100 cm a 130 cm con: FERLE, FISHER e CATENE
  • Accoglienza: nessun problema per più persone
  • Confort: Perfetto per famiglie e ampio spazio alla base

Sasso sul Sentiero

1 Profumo di sesso 6c 10 metri

Raggiunto il sasso sul sentiero si nota un piccolo distaccamento a sinistra, proprio sullo spigolo a sinistra. Bellissimo tiro molto asimmetrico.

2 Tieni in mente tien an men 7b? 10 metri

Subito a destra, c’e una bella placca gialla divisa da terrazzini irraggiungibili. Bella linea con movimenti molto estremi.

3 Il Diedro 5a 8 metri

Bel diedrino con placca appoggiata

4 Iker 7a 8 metri

Placca tecnica con un singolo movimento molto bello

5 La via del rame 7a 12 metri

La prima del sasso sul sentiero su roccia grigia, appena a sinistra di una evidente rampa semplice

Itinerario molto bello e ostile, totalmente differente da una via di placca.

6 Placchetta 5a 9 metri

Placchetta molto semplice appoggiata.

7 Konrad Lorenz 6a 9 metri

Placca appoggiata sullo spigolo.

8 Sasso sul sentiero 6b+ 12 metri

Tiro interessante proprio sul sasso principale nello spigolo a sinistra. Un piccolo traverso vi scombussolerà le cose. Fate attenzione all’uscita.

9 Effetto serra 7a 12 metri

Individuata la partenza da un evidente buco naturale spostarsi a sinistra per intraprende un particolare movimento con piccole prese e di decisione.

10 Don Bettino 8a 10 metri

Dal buco naturale si sale dritti per poi cercare di seguire la bellissima linea grigio biancastra con movimenti al limite. Molto bella e sicura.

10/a variante diretta 8a+ 10 metri

Parte finale diretta con due chiodi che la rendono unica nel suo genere. Potenza.

11 Variante alla menta 7a 8 metri

Un imponente spigolo strapiombante con una fessura centrale vi farà pensare al facile. Continuità a prese grosse molto dinamiche, vi faranno ricredere.

12 Una Golia per Billy 6c+ 12 metri

Penso che sia il 6c+ più bello della pietra. Un singolo morfologico all’inizio per fortuna riduce le presenze, per poi trasformarsi in un seguirsi di rovesci e tacche svase con una rimontata finale non del tutto intuitiva.

13 Esilina 7c+ 10 metri

Subito a destra si trova la placca per eccellenza, forgiata dal genio di alcuni pionieri, con piccole tacche ma soprattutto tecnica e plasticissmo.

14 Ozono 7a+ 11 metri

Bellissima linea trasversale diversa da tutti i tipi d’arrampicata. Prese verticali, rovescie, svase, piccole.. ecc.. Il tutto con un uscita bellissima e intensa.

15 Eutrofizzazione 7a+ 9 metri

Placca nera non molto ripetuta a tacche svase. Fate attenzione alla partenza.

16 Dormi Dormi 6c 9 metri

Una partenza con suo perché.

17 Una vita da fornaio 6c+ 9 metri

Prese svasate e movimenti veramente particolari.

Avviso Importante!

Per ridurre gli inevitabili rischi insiti nella pratica dell’arrampicata è indispensabile l’uso del caschetto e l’impiego di un nodo di sicurezza in fondo alla corda. I dati qui presentati possono essere incompleti o inesatti. E’ fondamentale quindi, che l’arrampicatore valuti attentamente l’opportunità di affrontare una via sulla base della propria esperienza, di un ispezione accurata della parete, e dei consigli degli altri frequentatori. Il sito www.alexstecchezzini.it non fornisce alcuna garanzia sulla validità dei dati presenti sul sito, e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati dall’utilizzo degli stessi.