Settore Verbum

É il primo settore d’arrampicata che si incontra salendo dall’Eremo per il sentiero che conduce al piano sommitale. Qui si arrampica su placche leggermente appoggiate, un’arrampicata tecnica e molto delicata su roccia grigia bella e compatta. La chiodatura é a ferle e fisher.

Attenzione nello svolgere le vie classiche che si trovano sopra al settore, anche il sasso più piccolo può diventare un proiettile.

Cartina Settore n° 7

  • Esposizione: SU – SUD OVEST
  • Avvicinamento: 5 minuti dal Rifugio
  • Chiodatura da: 120 cm a 140 cm con: FERLE, FISHER e CATENE
  • Accoglienza: nessun problema per più persone
  • Confort: Perfetto per famiglie e ampio spazio alla base

1 Bi 6c 15 metri

Bellissima placca a prese migliorate con una sequenza di movimenti contorti e moschettonate lampo. La partenza e tre metri a sinistra dell’evidentissima fessura di Pugni di Burro. Attenzione solo alla partenza.

2 Elle 6b+ 15 metri

Sorella di Bi con un singolo iniziale, non molto intuitivo. Bellissimi movimenti su prese migliorate.

Chiodata bene, attenzione solo alla partenza, che parte su un naso vicino alla fessura che rimane a destra.

3 Pugni di burro 6b+ 15 metri

Famosissima partenza per la via storica Zuffa Ruggero, Evidente fessura parallela a grandi appigli che sale.

Ottimo metodo per addestrarsi agli incastri.

4 Alex Bologna 7b 15 metri

Proprio sopra all’albero che si trova sotto la via Pugni di burro numero 3. Si nota una linea di fisher.

Chiodata non proprio con l’eccellenza, ma con una bella sequenza dura di appigli piccoli e delicati.

5 L’exibition 6b 15 metri

Bellissima via con prese scavate e con una partenza molto particolare e un bellissimo movimento singolo tra il terzo e il quarto fisher.

6 I lumaconi 4c 22 metri

Evidente placca appoggiata con enormi fessure e spaccature solide che la percorrono fino alla vegetazione.

7 Verbum s1: 7c    s2: 8a.  22 metri

Bellissima ed estrema via che percorre n evidente tettino. Un bellissimo movimento con una moschettonata circense vi farà impazzire di gioia. Chiodata benissimo. La seconda sosta comporta tre singoli movimenti su prese inesistenti e non molto intuitive.

9 Perversioni Sessuali 7b+ 25 metri

Parte sotto la linea di Verbum, per poi liberarsi in un bellissimo movimento da contorsionista e dirigersi sotto al tetto in un traverso verso destra, per poi uscire con un bellissimo allungo e terminare con una bellissima sequenza di prese non molto nette ma con movimenti stupendi.

10 Shanda 8a+ 25 metri

Subito a destra, si notano alcune ferle, ma senza appigli. Bene bellissimo itinerario, realizzabile con precise condizioni climatiche per riuscire ad assecondare quegli appigli così definiti anche se la loro forma è imprecisa.

.

11 Oxigen 7a 20 metri

Si trova all’inizio di un grosso tetto evidente nel settore la via costeggia una bellissima evidenza cromatica che da chiara si trasforma in quel grigio Bismantova e un piccolo buco naturale si propone come prima presa di partenza. Per i piccoletti come me… utilizzare qualche sasso per riuscire a raggiungerlo con facilità. La via è composta da una bellissima scala di appigli scavati e sale dritta sulle protezioni.

12 Blade Runner 6c+ 20 metri

Subito a destra una fessura sale in obliquo a prese grosse. Attenzione all’uscita piccoli segreti vi aspettano al varco.

13 Black Rain 6c 20 metri

Parte da alcuni bancalotti a prese grosse con un chiodo incastonato dentro alla roccia gialla. Un singolo ma evitabile movimento si scaglia subito contro di voi al secondo chiodo per poi concludersi in un stupenda placca semplice a robetta netta e delicata.

14 Antartide 6b+ 23 metri

Bellissima linea con prese svasate e molto tecnica in alcuni momenti. Continuità estrema e non da sottovalutare.

Chiodata bene dove serve e un po più aerea dove non richiede abilità particolari.

Avviso Importante!

Per ridurre gli inevitabili rischi insiti nella pratica dell’arrampicata è indispensabile l’uso del caschetto e l’impiego di un nodo di sicurezza in fondo alla corda. I dati qui presentati possono essere incompleti o inesatti. E’ fondamentale quindi, che l’arrampicatore valuti attentamente l’opportunità di affrontare una via sulla base della propria esperienza, di un ispezione accurata della parete, e dei consigli degli altri frequentatori. Il sito www.alexstecchezzini.it non fornisce alcuna garanzia sulla validità dei dati presenti sul sito, e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati dall’utilizzo degli stessi.