Chi Sono: Alex Stecchezzini

Buon Giorno mi presento,
mi chiamo Alex Stecchezzini, sono di base uno Sportivo che ha dedicato anni allo studio delle esigenze di specialisti dello Sport e del Soccorso.
Specialista dell’Emergenza Extra Ospedaliera, insegno da anni l’utilizzo dei presidi medici dediti al soccorso extra ospedaliero, in tutti gli ambienti (acquatico, terrestre, aereo,  ipogeo).
 
Un Professionista, un volontario, comunque una figura professionale riconosciuta dallo stato italiano, lavorando ognuno di noi un giorni può essere vittima di “incidenti” o “mancati incidenti” tranquillamente valutabili e risolvibili anticipatamente da un semplice programma di consulenza mirato alle statistiche ed esigenze territoriali lavorative.
Non solo la parte ENERGETICA del SOCCORRITORE, deve essere studiata e realizzata a D.O.C. per  svolgere un soccorso in modo corretto emirato.
 
CV COMPLETO: Linkedin
 
Per fare un’esempio prendo il trasporto Pediatrico; se non ho mai fatto nessuna esperienza culturale sulle esigenze pediatriche, come posso permettermi di trasportarlo in modo corretto, senza preoccuparmi della tutela del paziente ma soprattutto della mia da soccorritore?Appurato il fatto che la “formazione tecnica” sulle attrezzature di classe 1 “non esiste” nella formazione base di un soccorritore e professionista; tipo l’uso corretto della barella per esempio utilizzata normalmente da un solo soccorritore, ma come “normative e case costruttrice”, migliorando sicuramente la sicurezza del paziente e dello stesso soccorritore, noi aggiungiamo il fattore sicurezza andando a colmare queste grandi lacune, trascurate da sempre.La mia missione in collaborazione con altre persone “molto qualificate” è mettere a disposizione la nostra esperienza nel campo dell’emergenza extra-ospedaliera, costituendo un punto di riferimento per migliorare e sviluppare la professionalità del Soccorritore e quindi del Professionista, con un servizio di Consulenza Formativa “dedicata” al tipo di esigenze che il territorio e gli operatori richiedono.I nostri interventi, al contrario, sostengono una filosofia didattica che vede come protagonista “la persona che soccorre“, considerato da ultimi decreti legislativi un professionista a tutti gli effetti, fornendo nozioni su aspetti culturali “tecnico-normativi” del soccorso, studiando a fondo quelli che sono i “protocolli operativi regionali” senza stravolgerne il senso, ma andando ad approfondirli con metodi e sistemi di lavoro innovativi e applicabili in qualsiasi contesto in cui ci si trovi a lavorare.L’approccio Tecnico-Pratico dei nostri seminari non ha quindi nessuna mansione medica, ma hanno il fine di migliorare le capacità tecnico operative, “motorie”, nella gestione del paziente traumatizzato (già precedentemente acquisite di base dal proprio ente lavorativo).I nostri interventi, possono essere considerati l’applicazione pratica di “Linee Guida Internazionali e Regionali”, con un solo obiettivo,  incrementare  esclusivamente la manualità e la sicurezza di un Soccorritore.

Gli interventi, sono suddivisi per argomenti, di modo da permettere a tutti i partecipanti una preparazione dedicata alle proprie esigenze lavorative, sia riguardo ai prodotti per l’emergenza presenti sui propri mezzi, sia per l’accrescimento della propria cultura personale, messa a confronto con la realtà spesso diversa che si ritrova nelle varie regioni d’Italia.

Questo viene messo in evidenza anche dalla “conferenza stato regioni” con seduta del 22 maggio 2003, repertorio Atti n. 1711 del 22 maggio 2003.

 Per qualsiasi informazione e dettagli sugli eventi descritti, sono a disposizione per qualsiasi tipo di chiarimento cordiali saluti.