Per raggiungere la parete, dal parcheggio del piazzale Dante si scende verso la foresteria e ai suoi piedi si imbocca il sentiero “carraia” che si inoltra nei campi sottostanti alla Pietra e che raggiunge anche altri settori: Sentiero “697DIAMANTE e SASSO MOBY DICK dopo alcuni saliscendi si arriva ad un bivio con una evidentissima casetta “AGAC”, proseguire scendendo in direzione della “frana” dopo altri 10 minuti, si raggiunge un ulteriore bivio dove viene segnalato con un cartello: a Destra “Campo Pianelli” a sinistra “Ferrata o Sommità” tenere la sinistra sul sentiero “699“.

Potrete dire di essere praticamente arrivati; infatti sulla vostra destra una traccia di sentiero in un paio di minuti vi condurrà alla parete ormai visibile tra la vegetazione nel periodo invernale ma in estivo la parete è sommersa dalla vegetazione costeggiare il bosco a destra del sentiero fino ad individuare alcuni tronchi messi come parapetti al di sotto del sentiero.

Ottimo posto estivo per chi vuole intraprendere l’arrampicata da primo in totale relax e immerso nell’ambiente, con itinerari molto belli e semplici con protezioni a ferle resinate.

Arenaria compatta che permette un’arrampicata piacevole e sicura; l’unica pecca è l’avvicinamento alla falesia: almeno 20 minuti sentiero. Assolutamente da provare.

Per i gradi, mi spiace ma non ho ne disegni ne foto fatte bene per ora, ma il grado non supera mai il 5c, tranne in un itinerario che potrebbe essere 6a, come massimo.

Cartina Settore n° 1

Settore dei Reggiani 1

  • Esposizione: EST
  • Avvicinamento: 15 minuti dalla strada – 45 minuti dal Rifugio
  • Chiodatura da: 100 cm a 120 cm con: FERLE, FISHER e CATENE 
  • Accoglienza: nessun problema per più persone
  • Confort: Perfetto per famiglie e ampio spazio alla base 

Avviso Importante!

Per ridurre gli inevitabili rischi insiti nella pratica dell’arrampicata è indispensabile l’uso del caschetto e l’impiego di un nodo di sicurezza in fondo alla corda. I dati qui presentati possono essere incompleti o inesatti. E’ fondamentale, quindi, che l’arrampicatore valuti attentamente l’opportunità di affrontare una via sulla base della propria esperienza, di un ispezione accurata della parete, e dei consigli degli altri frequentatori. Il sito www.alexstecchezzini.it non fornisce alcuna garanzia sulla validità dei dati presenti sul sito, e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati dall’utilizzo degli stessi.

Privacy Preference Center