Eliminare il Log Rol per la gestione del Trauma Spinale

 

logRoll


Eliminare il Log Rol per la gestione del Trauma Spinale 

SURGICAL NEUROLOGY INTERNATIONAL SPINE

Articolo Originale (per vedere le figure)

http://www.surgicalneurologyint.com/article.asp?issn=2152-7806;year=2012;volume=3;issue=4;spage=188;epage=197;aulast=Conrad
(tradotto con Google Traduttore)

 

Background: Attualmente, fino al 25% dei pazienti con lesioni del midollo spinale possono verificarsi deterioramento neurologico durante la gestione iniziale delle ferite riportate. Pertanto, necessitano di procedure più efficaci da stabilire per il trasporto e la cura di questi per ridurre il rischio di danno neurologico secondario. Qui vi presentiamo i metodi più accettabili per ridurre al minimo movimento della colonna vertebrale instabile durante la gestione di pazienti con lesioni della colonna vertebrale traumatiche.

Metodi: Questa revisione riassume più di un decennio di ricerche volte a valutare diversi metodi di cura per i pazienti con trauma della colonna vertebrale.

Risultati: La tecnica più comunemente utilizzati per il trasporto di pazienti feriti midollo spinale, la manovra di rotazione di LogRol, hanno prodotto più di movimento che inserire un paziente su una tavola spinale, la rimozione di una tavola spinale, eseguendo la terapia laterale continua, e il posizionamento di un paziente incline per la chirurgia.

Manovre alternative che producevano meno movimento inclusi trascinamento e scivolo, 6 + ponte e scivolo, barella a cucchiaio, terapia meccanica cinetica, trasferimenti meccanici, e l’uso del tavolo operatorio per ruotare il paziente in posizione prona per stabilizzazione chirurgica.

Conclusioni: La manovra di LogRol, deve essere rimossa dalle linee guida di risposta traumi per i pazienti con lesioni della colonna vertebrale sospetti, in quanto crea molto più movimento della colonna vertebrale instabile rispetto alle alternative disponibili facilmente. L’unica eccezione è il paziente che viene trovato prona, nel qual caso il paziente deve poi essere mobilitato direttamente sulla tavola spinale utilizzando una tecnica di spinta.

 

INTRODUZIONE

Questa recensione sintetizza precedenti inchieste e presenta i metodi per una continuità di cura, che riduce al minimo movimento di una colonna vertebrale instabile. La ricerca indica che fino al 25% dei pazienti con lesioni traumatiche della colonna vertebrale può verificare un deterioramento neurologico dopo essere sotto la cura di personale medico qualificato. [18]

Un paziente con una lesione della colonna vertebrale traumatica richiederà numerosi trasferimenti dal luogo del trauma fino a ricevere la stabilizzazione chirurgica definitiva [Figura 1].

Per un paziente con una colonna vertebrale instabile, ogni trasferimento potrebbe causare o esacerbare una lesione neurologica. Pertanto, al fine di ridurre il rischio di lesione neurologica secondaria, devono essere stabilite per il trasporto e la cura del paziente in modo che il rischio di danno neurologico secondario è minimizzato procedure più efficaci.

[Figura 1] Una schema della sequenza tipica di cura per un paziente che soffre di una lesione traumatica della colonna vertebrale. Sebbene ogni passo di questa sequenza non può applicare ad ogni paziente, ci sono numerosi trasferimenti e manovre coinvolte nella gestione del paziente con trauma rachide. Ogni passo di questa sequenza presenta un rischio di lesione neurologica secondaria.

Per oltre un decennio, il nostro gruppo di ricerca ha studiato ogni fase di trattamento iniziale (ossia le cure pre-ospedaliere e l’inizio cure in ospedale) di una lesione del midollo spinale, con l’obiettivo di individuare le migliorare tecniche per ridurre al minimo il movimento di una colonna vertebrale instabile.

 

MATERIALI E METODI

Modello sperimentale:

Nel 2001, abbiamo sviluppato un modello sperimentale per valutare gli effetti delle diverse tecniche di imbarco della colonna vertebrale sul moto di un rachide cervicale instabile. Abbiamo scelto di utilizzare un modello cadavere piuttosto che un modello in vivo.

Sebbene cadavere tessuto manca il tono muscolare presente in vivo, cadaveri offrono due vantaggi unici. In primo luogo, un modello cadavere ha permesso di creare una lesione traumatica simulata.

Simulazione di una lesione traumatica non è possibile con un modello in vivo, perché è immorale creare un infortunio in volontari sani o sperimentare con tecniche diverse in pazienti con un pregiudizio reale.

In secondo luogo, il modello di cadavere permesso di misurare movimento segmentale accurata perché siamo stati in grado di collegare sensori direttamente sul vertebre adiacenti al livello della lesione.

Tracciamento del movimento spinale per la colonna vertebrale stabile vs instabile

Nella spina dorsale intatta, tutte le tecniche di trasferimento appaiono accettabili rispetto alla quantità di movimento del segmento che producono.

Il metodo più diffuso per il movimento di inseguimento in volontari sani è catturare moto globale della testa rispetto al tronco.

Purtroppo, questo non fornisce dati circa il movimento dei singoli segmenti di movimento o l’effetto del movimento su un segmento destabilizzato. Infatti, il movimento si verificano nella colonna vertebrale intatto è trascurabile al punto che abbiamo smesso di provare le condizioni indenne perché abbiamo notato poco o nessun movimento anomalo.

Per il paziente con una lesione della colonna vertebrale traumatica, ipotizziamo che durante le manovre, la colonna vertebrale deve essere presunto instabile fino a prova contraria. Basato sopra citato, utilizzando un modello cadavere con un infortunio simulato è l’unico metodo per testare affidabile il moto di un rachide instabile.

Misurazioni di movimento

Nei nostri studi, movimento segmentale a livello delle lesioni è misurata con un sistema di tracciamento elettromagnetico 3D (Liberty, Polhemus Inc., Colchester, VT, USA).

I sensori di movimento sono collegati direttamente al segmento vertebrale in cui viene creato l’instabilità. Un sistema di coordinate anatomico viene definito per ogni sensore di movimento. I sensori di movimento producono segnali diretti che descrivono la posizione e dell’orientamento del sensore rispetto al trasmettitore globale.

Angoli articolari e traduzioni sono calcolati determinando la posizione e l’orientamento del sensore prossimale rispetto ai sensori distali. Gamma di movimento viene calcolato sottraendo il massimo angolazione o la traduzione da un valore minimo. Questa tecnica permette una misurazione precisa spostamenti angolari [flesso-estensione (FE), la rotazione assiale (AR), piegatura (LB) laterale], e anche spostamenti lineari [traslazione mediale-laterale (ML), traslazione antero-posteriore (AP) e superiore-inferiore (SI) Traduzione].

Inefficacia di collari a lesioni del rachide cervicale

Durante le fasi iniziali di assistenza pre-ospedaliera, la pratica corrente accettata è di applicare un collare cervicale rigido al paziente con una lesione sospetta colonna cervicale.

Tuttavia, uno studio recente ha osservato che collari cervicali sono insufficienti per immobilizzare una colonna vertebrale instabile durante gamma passiva di prove di movimento. [15]

Numerosi altri studi hanno anche rivelato che collari cervicali non riescono a fornire una significativa riduzione in movimento durante qualsiasi procedura di trasferimento. [5], [13], [22], [24] Inoltre, nelle lesioni distrazione, collari cervicali hanno anche dimostrato di essere dannose in quanto causano aumento spostamento assiale della colonna vertebrale. [3]

Non di meno, collari cervicali possono svolgere altri ruoli importanti, ad esempio avvisando i medici che accolgono, della presenza di una probabile lesione della colonna vertebrale. Per ora, il loro uso continuato è giustificato. Tuttavia, è importante essere consapevoli che solo utilizzo collare non sarà sufficiente a fornire immobilizzazione della colonna vertebrale instabile.

Trasferimento a tavola spinale: Supina

Ci sono quattro metodi standard descritti per il trasferimento di un individuo ferito su una barella o tavola spinale dalla posizione supina: [26] LogRol [Figura 2], a ponte e scivolo [Figura 3], 6 + ascensore e scivolo [Figura 4] , e la barella cucchiaio [Figura 5].

In tutti i casi, il soccorritore alla testa del paziente coordina la squadra.

LogRol

È richiesto un minimo di quattro soccorritori per la procedura di LogRol.

Un soccorritore mantiene la stabilizzazione con l’allineamento manuale della testa, mentre un altro è responsabile per il posizionamento della tavola spinale. Almeno due persone sono posizionati sullo stesso lato del paziente pronti ad eseguire la manovra. Durante il LogRol, il paziente viene ruotato assialmente ad un angolo di circa 30 ° -90 °, a questo punto la tavola spinale è posta ad angolo sotto il paziente. Quando la tavola spinale è a posta, adagiata alla schiena del paziente si continua la manovra adagiandovi il paziente di nuovo a terra. Infine, la squadra deve centrare il paziente sulla tavola spinale in posizione supina.

A Ponte

Cinque soccorritori sono stati utilizzati per l’ascensore e manovra scorrevole.

Un soccorritore mantiene la stabilizzazione manuale della testa, mentre un altro è responsabile per il posizionamento della tavola spinale.

Gli altri tre soccorritori trovano a cavallo corpo a livello del torace, bacino, ed estremità inferiori per eseguire l’ascensore. Una volta che il paziente sia sollevato 10-20 cm da terra, la tavola viene fatta scorrere sotto il paziente, dai piedi verso la testa.

Il paziente viene poi accuratamente abbassata sulla tavola.

6 + ascensore e scivolo

Otto soccorritori durante il + lift 6 e manovra scorrevoli sono obbligatori.

Un soccorritore mantiene la stabilizzazione manuale della testa, mentre un altro è responsabile per il posizionamento della tavola spinale.

Sei soccorritori si posizionano altri a coppie uno di fronte all’altro al torace, del bacino e arti inferiori per eseguire l’ascensore. Una volta che il paziente sia sollevato 10-20 cm da terra, la tavola viene fatto scorrere sotto il paziente dai piedi verso la testa. Il paziente viene poi accuratamente abbassata sulla tavola.

Barella a cucchiaio

Quattro soccorritori sono stati utilizzati per il trasferimento barella cucchiaio 

Un soccorritore mantiene la stabilizzazione manuale della testa. Tre posizione soccorritori e fissare la barella cucchiaio A-traumatica: due si trovano a livello della spalla su entrambi i lati del paziente e il terzo si trova ai piedi. 

Le due valve longitudinali della barella cucchiaio sono separati e poi posizionate su entrambi i lati del paziente. Ogni metà della barella cucchiaio viene accuratamente incastrata sotto il paziente fino a quando entrambe le estremità sono bloccate in posizione. [4]

Trasferimento a tavola spinale: in posizione supina

Nel nostro studio iniziale, né il rotolo di registro né l’ascensore e tecnica slide emerse come un metodo di trasferimento nettamente superiore. [10] Tuttavia, questo studio ha valutato solo FE movimento.

Abbiamo esaminato la colonna vertebrale intatta con instabilità parziali e globali. La gravità crescente di lesione del rachide cervicale corrispondeva ad un aumento della quantità di moto prodotta durante l’esecuzione della colonna vertebrale tecniche di trasferimento di bordo.

Oltre a FE movimento, altre angolazioni e gli spostamenti potrebbero potenzialmente rappresentare un rischio per il midollo spinale, e in successive indagini abbiamo incluso queste misurazioni pure. Differenze statisticamente significative tra le tecniche di trasferimento

In ulteriori studi, differenze statisticamente significative tra le tecniche di trasferimento emerse.

La manovra di Log Rol prodotto significativamente maggiore LB e AR movimento della colonna vertebrale cervicale instabile rispetto alla tecnica slide ascensore [Figura 6]. [9]

Rispetto al ascensore e scivolo e le tecniche di risalita e scivolo 6 +, la manovra di Log Rol  ha generato significativamente più AR, più LB, e più traduzione ML. [8]

In un ulteriore studio, la manovra di Log Rol non solo ha creato più di movimento di ascensore e scivolo e 6 + ascensore e scivolo [Figura 7], ma ha anche creato più energie del trasferimento da barella cucchiaio [Figura 8]. [9]

La barella cucchiaio si è comportata molto bene su superfici dure e piane quindi nel pre-ospedaliero, ma ha la tendenza a fasciare molto, quando si utilizza su una superficie molle o irregolare [figura 9]. Per questo motivo, non è consigliabile che venga utilizzato su terreni irregolari o quando un paziente viene trasferito su un letto.

Abbiamo trovato un modello simile quando abbiamo valutato l’effetto della colonna vertebrale imbarco sulle lesioni toraciche.

Ancora, l’esecuzione della manovra Log Rol prodotto più movimento rispetto a qualsiasi altra tecnica.

Trasferire in una tavola spinale: Prona

Mentre sopra, sono stati esposti i metodi di spostamento di un paziente che si  trova in posizione supina, me no si utilizzano e meglio è. [6] Per il paziente in posizione supina, si trovano a vicino “ascensore e scivolo, 6 + ascensore e scivolo”, e le tecniche spinali,  sono emerse come le scelte migliori per ridurre al minimo movimento della colonna vertebrale.

Tuttavia, per il paziente prono, non è possibile eseguire un ascensore e manovra scorrevole. Pertanto, l’unica opzione possibile è fare affidamento sulla manovra di Log Rol.

Nella loro presa di posizione, il National Athletic Trainers Association (NATA) descrive due diverse tecniche per log rolling. [26]

Log Rol prono e spinta

La manovra richiede cinque soccorritori.

Un soccorritore prende il comando e si posiziona alla testa del paziente per fornire la stabilizzazione manuale alla colonna cervicale.

Tre soccorritori eseguono il Log Rol  e sono posizionati alle spalle / torace, fianchi, gambe e sul lato che la testa del paziente si trova ad affrontare. Il soccorritore finale è responsabile della tavola spinale.

I tre soccorritori che effettuano il rotolo spingono il paziente verso il quinto soccorritore, che sta tenendo la tavola spinale con un angolo di 45 ° al di sotto del paziente. Il paziente viene poi lentamente abbassata sulla tavola spinale [Figura 10].

Log Rol prono a tiro

La manovra richiede cinque soccorritori.

Un soccorritore prende il comando, e si posiziona alla testa del paziente per fornire la stabilizzazione manuale alla colonna cervicale.

Tre soccorritori eseguono il rotolo, e sono posizionati lungo il corpo opposto del paziente per la direzione che la testa del paziente si trova ad affrontare: un soccorritore si posiziona alle spalle / torace, uno ai fianchi, e quello di controllo delle gambe del paziente.

Il quinto soccorritore è responsabile della tavola spinale. I soccorritori che effettuano lo scivolamento lentamente tirano il paziente verso di loro come la tavola spinale è posizionato tra le loro braccia e il corpo del paziente. Il paziente viene poi lentamente abbassata sulla tavola spinale [figura 11].

Abbiamo recentemente studiato le due tecniche di laminazione di registro incline sopra descritte sia per toraco [6] e le lesioni cervicali. [7]

Ci sono piccole, ma significative differenze tra i due metodi, con Log Rol,  la tecnica spinta ha conseguente minor movimento.

Tuttavia, entrambi i metodi proni hanno prodotto circa il doppio dei movimenti come la versione supina del rotolo manovra Log Rol.

Spine rimozione  da tavola spinale

All’arrivo al pronto soccorso, il paziente deve essere rimosso dalla tavola spinale il più presto possibile.

Tuttavia, la rimozione della tavola spinale è spesso trascurato durante il trattamento iniziale dei pazienti traumatizzati.

Anche in volontari sani, la perfusione dei tessuti nella zona sacrale è influenzata negativamente in appena 30 minuti su una tavola spinale rigida. [16]

Uso preferenziale della tecnica alzante scorrevole per la rimozione del paziente da tavola spinale

Movimento durante la rimozione della tavola spinale è diminuita rispetto al moto prodotta durante il posizionamento iniziale del paziente sulla tavola spinale. Non di meno, la rimozione della tavola, deve essere eseguita con la tecnica appropriata per minimizzare il rischio di ulteriore compromissione neurologica al midollo spinale del paziente feriti.

Abbiamo studiato due metodi per la rimozione di una tavola spinale: il + ascensore e scivolo 6, e il Log Rol. [14]

La tecnica di tiro ha registrato e prodotto molto più movimento in quattro dei sei parametri di movimento.

Abbiamo quindi concluso che quando un paziente con una lesione della colonna vertebrale viene rimosso da una tavola spinale, dovrebbero essere impiegati l’uso della barellaA-traumatica e la tecnica slide.

Mancanza di formazione nelle manovre alternative

Forse il Log Rol a causa della mancanza di formazione in manovre alternative diventa molto difficoltoso.

Il NATA ha pubblicato una presa di posizione con raccomandazioni su come gestire al meglio una lesione della colonna vertebrale catastrofica l’atleta. [26] Nelle linee guida, il NATA riconosce che il Log Rol produce più movimenti alla testa e al collo e che lo scooping e la tecnica slide devono essere utilizzati in situazioni appropriate (cioè abbastanza personale qualificato sono a disposizione).

E ‘imperativo che formatori e soccorritori devono essere addestrati a eseguire correttamente le tecniche. Un argomento contro il + lift 6 e tecnica slide è che richiede più persone che possono essere disponibili in una situazione di emergenza.

In situazioni in cui non più di quattro soccorritori sono disponibili, il Log Rol e lo Scooping sono l’unica opzione.

La valutazione delle lesioni penetranti

In caso di ferita penetrante, si potrebbe sostenere che il tronco rotolante è necessario esaminare la schiena del paziente per i potenziali ferite. Tuttavia, nella maggior parte dei casi in cui un trauma penetrante esiste, a meno che il paziente ha sperimentato multi-trauma, è improbabile che il paziente avrà una colonna vertebrale instabile. In situazioni in cui il paziente ha multi-trauma, la tomografia computerizzata (CT) sono generalmente ottenuti appena possibile e può aiutare a determinare se la colonna vertebrale è stabile.

 

Eliminare il Log Rol per la gestione del Trauma Spinale 

SURGICAL NEUROLOGY INTERNATIONAL SPINE

Surg Neurol Int 2012,  3:188

Bryan P Conrad1, Gianluca Del Rossi2, Mary Beth Horodyski1, Mark L Prasarn3, Yara Alemi4, Glenn R Rechtine5
1 Department of Orthopaedics and Rehabilitation, University of Florida, Gainesville, FL, USA
2 Department of Orthopaedics, University of South Florida, Tampa, FL, USA
3 Department of Orthopaedics, University of Texas Medical Center, Houston, TX, USA
4 Department of Orthopaedics, Duke University, Durham, NC, USA
5 Bay Pines Veterans Administration Healthcare System, Bay Pines FL, USA

Articolo Originale (per vedere le figure)

http://www.surgicalneurologyint.com/article.asp?issn=2152-7806;year=2012;volume=3;issue=4;spage=188;epage=197;aulast=Conrad
(tradotto con Google Traduttore)

….. continua

logrolla

ponteliftslide

 

Taggato con: , , , , , , , ,
3 comments on “Eliminare il Log Rol per la gestione del Trauma Spinale
  1. Alex Stecchezzini ha detto:

    Da quello che ho letto e poi da quello che da 15 anni viene eseguito già in tutto il mondo ma anche in certe regioni evolute in Italia, con la barella A-traumatica la valutazione del dorso viene svolta solo esclusivamente in situazioni di evidenza … facendo un “semi spostamento” in asse dove solo la mano passa e valuta perdite ematiche o possibili corpi estranei…
    Tutto quello che si cercava in precedenza… era ed è secondo mè una ricerca troppo difficile da valutare, sia a causa di abbigliamento pesante che di strati adiposi importanti.. oppure INSENSIBILITA’ degli operatori…

  2. roberto ha detto:

    ciao alex
    si in effetti da cio che scrivi il log roll andrebbe cancellato …mi rimane un dubbio ma l’ispezione della schiena? durante il log roll non la ritieni piu utile?
    P.s per il commerciale in toscana parliamone……

    • Alex ha detto:

      Per la valutazione della schiena, viene eseguita con la valutazione bi-laterale del dorso solo per evidenziare possibili sanguinamenti e corpo estranei, tutto il resto non è valutabile sulla scena.

1 Pings/Trackbacks per "Eliminare il Log Rol per la gestione del Trauma Spinale"
  1. […] • http://www.alexstecchezzini.it/logrol/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*