L’ultima ultima novità dettata dal Codiv19 è stata quella di creare una guida tascabile e aggiornata sull’arrampicata e il boulder della Pietra di Bismantova.

Una coppia nata da una passione comune: la Pietra di Bismantova. Lui “il vecchio”, attivo e creativo come nessun altro, ha incontrato il “cinno” arrampicatore ipereccitato e gli ha trasmesso l’amore per questo millenario monolite. Insieme hanno vissuto per Lei, costruendo, modificando e realizzando opere che ancora oggi vengono contemplate dalle nuove generazioni di “locuste”. Il “cinno” non smetterà mai di ringraziare il “vecchio” per quello che ha fatto e sta ancora facendo.

#lamiglioremascheraeunsorriso
Alex Stecchezzini e Umberto Fontanesi Copyright© 2020

COMPERA ONLINE LA NUOVA GUIDA AGGIORNATA
su AMAZON: Nuova Guida della Pietra.  ACQUISTA
oppure direttamente alla Pietra di Bismantova.

Nuovo settore dry tooling chiodato dalla nostra Guida Carlo Alberto Montorsi & C.

Il settore dry tooling per il momento conta 9 tiri, lunghi 25 metri al massimo, attrezzati con spit inox ravvicinati. Le catene sono senza moschettone, hanno l’anello, è quindi necessario fare manovra. Il settore è in via di espansione, le possibilità di chiodare itinerari interessanti sono numerose.

Cinque tiri su nove sono completamente naturali e corrono su fessure, tre tiri hanno diversi punti di aggancio per la piccozza scavati, uno è in via di realizzazione

Esposizione: NORD

Protetto sempre dal vento (anche quando c’è forte vento in parcheggio).

Protetto da pioggia/neve essendo strapiombante.

 

AVVICINAMENTO

Dal parcheggio seguire il sentiero per la sommità della Pietra, 100 metri prima di giungere ai prati sommitali, scendere a sinistra seguendo una traccia nel bosco. Dopo circa 50 metri in ripida discesa, tenere la destra, portandosi così alla base dei piccoli salti rocciosi. Percorrere circa 50 metri in piano, stando radenti alla parete fino ad aggirare uno spigolo. (15-20 min dal parcheggio). Il settore è proprio all’attacco della nuova ferrata della Pietra effettuata nell’inverno del 2017 dal CAI di Castelnovo Monti. Quindi per salire sulla cengia dove ci sono le linee seguite il cavo della ferrata per i primi metri.

Il settore è situato in linea d’aria, precisamente sopra al settore Sasso Lungo, per cui è possibile accedervi anche arrivando prima al Sasso Lungo, per poi salire dal basso per tracce nel bosco.

DIFFICOLTA’

Da sinistra verso destra

1-     Il Rosso e il Nero – D4+

2-     The Detachment – D7+

3-     Reborn – D5

4-     La Prima Volta – D5

5-     Abbiate Fede – D5

6-     Il Bolognino di Damocle – D4

7-     Bleach – D6

8-     Conjela – (progetto)

9-     Turing – D6+

I gradi sono da confermare, si accettano suggerimenti

Scriveteci per ulteriori info.

Casco obbligatorio.

Guarda un video realizzato su “Il Bolognino di Damocle”

Se vuoi essere accompagnato a scalare qui da una guida guarda il nostro programma per uno stage.

Avviso Importante!

Per ridurre gli inevitabili rischi insiti nella pratica dell’arrampicata è indispensabile l’uso del caschetto e l’impiego di un nodo di sicurezza in fondo alla corda. I dati qui presentati possono essere incompleti o inesatti. E’ fondamentale quindi, che l’arrampicatore valuti attentamente l’opportunità di affrontare una via sulla base della propria esperienza, di un ispezione accurata della parete, e dei consigli degli altri frequentatori. Il sito www.alexstecchezzini.it non fornisce alcuna garanzia sulla validità dei dati presenti sul sito, e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni causati dall’utilizzo degli stessi.